planner digitale o cartaceo

Planner cartaceo vs planner digitale

E’ il dilemma di tutte le libere professioniste: preferisci il planner cartaceo o quello digitale? Non c’è la risposta esatta in assoluto ed ognuna di noi deve trovare la soluzione migliore alle sue esigenze.

Per deformazione professionale, io adoro vedere stampati i prodotti che progetto, annusarne la carta e sfogliarne le pagine dal tipico fruscìo. Ma mi piace anche pensare di essere utile con i miei ebook digitali e trovo pratico impostare promemoria che mi ricordino di fare quella determinata cosa.

Sembra che chi sceglie il cartaceo sia più romantico di chi opta per il digitale ma non sempre è vero. Credo che l’equilibrio stia nel mezzo e che la scelta tra planner cartaceo e digitale dipenda da diversi fattori, tra cui la preferenza personale.

Vediamo insieme i pro e i contro di entrambe le opzioni.

PLANNER CARTACEO

I PRO DELL’UTILIZZO DEL PLANNER CARTACEO

> I concetti scritti a mano si ricordano meglio rispetto a quelli digitati da una tastiera;

> hai la possibilità di tornare indietro nel tempo e avere sott’occhio le attività concluse (che non sono state cancellate, o di cui comunque è rimasta traccia scritta);

> tenendo traccia di ciò che hai fatto, puoi controllare il tempo impiegato su ogni progetto ed aumentare la tua produttività;

> possiedi il pieno controllo su chi accede al tuo planner e puoi proteggere i tuoi appunti;

> puoi personalizzare il tuo planner aggiungendo bigliettini, cartoline, adesivi, disegni, ritagli, ecc;

> è sempre disponibile tranne quando lo dimentichi (il suo utilizzo non dipende da batterie scariche o assenza di campo);

> disponi di un’ampia scelta di versioni, stili, formati, rilegature tra cui scegliere la tua preferita (magari…Ideanda?);

> fai un po’ di digital detox, perchè non affidi tutta la tua vita ai dispositivi elettronici che oramai sono come protesi.

I CONTRO

> Può diventare voluminoso e pesante;

> non sempre hai lo spazio per portarlo con te;

> hai bisogno di una penna o una matita per compilarlo;

> se la perdi o si danneggia, hai perso tutto;

> devi ricordarti di consultarlo per controllare gli impegni (non ci sono promemoria sonori che ti possono aiutare!).

PLANNER DIGITALE

I PRO DELL’UTILIZZO DEL PLANNER DIGITALE

> Contribuisce alla salvaguardia dell’ambiente poichè permette di risparmiare carta e inchiostro;

> occupa lo spazio del tuo smartphone o tablet, che porti sicuramente sempre con te;

> in tempi di nomadismo digitale e smart working, è adatto agli spostamenti;

> ogni nota è cancellabile, puoi riutilizzare lo spazio liberato;

> puoi sincronizzare gli impegni e condividerli con altri utenti / su altri dispositivi;

> i dati sono facilmente recuperabili in caso di problemi al dispositivo;

> hai la possibilità di impostare promemoria sonori che ti aiutino a ricordare impegni e scadenze.

I CONTRO

> La batteria del tuo dispositivo dev’essere sempre carica e devi avere un collegamento alla rete;

> saresti soggetta a maggiori distrazioni rispetto all’utilizzo del planner cartaceo (notifiche, social, ecc);

> non è adatto a tutti, c’è chi non vuole o non può utilizzare dispositivi digitali;

> non sai dove raccogliere biglietti, disegni, schizzi, appunti, ritagli, ecc;

> perdi il contatto magico che puoi avere con la carta.

In definitiva, per scegliere devi provare e trovare la tua soluzione. Puoi anche optare per un mix tra le due tipologie, ma devi stare attenta a non “perdere dei pezzi”.

PROVA GRATUITAMENTE IL MIO PLANNER D! Leggi qui sotto come fare

ISCRIVITI AL DIGITAL PLANNING DI CHIARIDEE, IN REGALO PER TE IL PLANNER D DA SETTEMBRE A DICEMBRE 2021

Share this post

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email